Come Modificare un Tema WordPress

Scopri come modificare un tema WordPress nel modo corretto. Ecco come fare modifiche nella grafica del tuo blog WordPress.

Come è organizzato un tema WordPress?

Tecnicamente, il template del tuo blog è localizzato nella cartella /wp-content/themes/ e all’interno troverai vari files PHP, CSS, JS e immagini che costituiscono la grafica.

Il consiglio è innanzitutto di effettuare un backup del sito prima di effettuare qualsiasi modifica perché poi sarebbe troppo tardi.

Dove fare le modifiche?

Quando hai la tua copia di sicurezza salvata, puoi iniziare a fare tutte le modifiche che desideri direttamente modificando i files nella cartella del tema tramite FTP oppure più comodamente andando in Aspetto > Editor e selezionando da destra il file che desideri personalizzare.

Come trovare il file da modificare

A seconda della personalizzazione che desideri effettuare dovrai aprire uno specifico file.

Ad esempio per personalizzare la struttura di un articolo, dovrai aprire il file single.php, per le pagine c’è il file page.php e così via.

  • single.php: articolo.
  • page.php: pagina.
  • category.php: categoria.
  • author.php: pagina autore.
  • search.php: pagina dei risultati di ricerca.
  • functions.php: funzionalità.
  • header.php: testata.
  • footer.php: parte bassa della pagina.
  • index.php: homepage.

Ricorda che non necessariamente nel tuo tema ci saranno tutti questi files, perché potrebbe essere stato creato in modo particolare accorpandone qualcuno insieme o richiamando alcune funzioni da file esterni.

Come fare le modifiche

Per effettuare qualche modifica alla tua grafica è sufficiente avere il blog funzionante e il browser Google Chrome installato.

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

Ci sono due tipologie di personalizzazioni che puoi effettuare all’aspetto del tuo blog.

Modifiche strutturali in PHP e HTML

Per spostare la posizione di un blocco di testo o un elemento grafico dovrai effettuare un intervento sul codice sorgente e in particolare in un file .php

Queste personalizzazioni sono le più complesse e anche una sola parentesi non chiusa può far saltare l’intera grafica. Ti consiglio di fare queste azioni solo se conosci bene i tag html e hai un minimo di esperienza con il linguaggio PHP.

Ad esempio per eliminare il menù nella testa del sito, tendenzialmente dovresti rimuovere wp_nav_menu dal file header.php anche se spesso viene usata una funzione diversa e ogni tema ha la sua struttura, per cui non è possibile dare un’indicazione oggettiva di come intervenire per effettuare questa modifica nel tuo caso specifico.

Considera che spesso il tema che stai usando ha già delle schede apposite per fare le personalizzazioni più comuni usando il mouse e selezionando qualche opzione dal menù.

Ad esempio, nella sezione Widget puoi scegliere come ordinare i contenuti da mostrare nella sidebar (la colonna laterale del blog).

Il mio consiglio è di leggere la documentazione del tema che hai acquistato e vedere come e dove sono possibili gli interventi con un paio di clic senza nessuna esperienza di programmazione.

Modifiche CSS e grafiche

Molto più semplici e alla portata di chiunque sono le modifiche al codice CSS perché puoi avere un’anteprima in tempo reale grazie alla funzione Ispeziona Elemento già inclusa nel browser Google Chrome.

Se ad esempio vuoi modificare il colore del titolo del post, puoi selezionarlo con il mouse e cliccare il bottone destro, poi premi Ispeziona Elemento e sulla destra vedrai la colonna con il codice in linguaggio CSS che puoi modificare in tempo reale e vedere immediatamente il cambiamento nel sito.

Questa personalizzazione non è definitiva e basta aggiornare la pagina per vedere come era prima.

Infatti per applicare questo intervento dovrai andare nell’amministrazione WordPress in Aspetto > Editor e nel file style.css dovrai cercare il tag H1 corrispondente a quanto hai visto prima e modificare la regola CSS.

modifica tema css

Personalizzare il Template WordPress

Spesso i principianti cercano di modificare pesantemente il tema direttamente, ma questo è un grave errore perché ricorda che i template WordPress sono spesso in costante evoluzione e al prossimo aggiornamento rilasciato dall’autore, perderai tutte le modifiche fatte finora.

Per evitare questo disastro esiste una semplice soluzione: crea un tema child, ossia un template che aggiunge lo stile e le funzionalità di un altro tema, chiamato tema genitore.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)