Creare un Sito E-commerce

Stai per scoprire come creare un sito e-commerce di successo con consigli e confronti tra le varie piattaforme e soluzioni sul mercato.

Cosa è un e-commerce

In parole povere, l’e-commerce è semplicemente la vendita online tramite un sito web. Per assurdo se hai una pagina html statica con un bottone PayPal per ricevere i pagamenti stai usando un e-commerce.

Ovviamente se vendi vari prodotti, hai un magazzino e diversi ordini da gestire, avrai bisogno di un sistema articolato che gestisca tutte queste esigenze in un apposito pannello e tenga traccia di tutte le transazioni e pagamenti dei singoli clienti, oltre alle tasse, IVA, spedizioni e tutte le altre peculiarità del commercio online di prodotti fisici.

Quale piattaforma scegliere per un e-commerce

Esistono diverse soluzioni che rispondono a esigenze e competenze molto diverse tra loro, con vantaggi, svantaggi e budget molto diversi.

Woocommerce

woocommerce

Se ami WordPress allora dovresti scegliere il plugin Woocommerce. Sviluppato dal famoso progetto WooThemes, perché è nativamente pensato per operare con WordPress.

Il core di questo addon è semplicemente relativo alla gestione degli ordini, mentre per la grafica dovrai usare un tema WordPress, magari acquistabile su ThemeForest.

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

Ovviamente ci sono temi appositamente pensati per WooCommerce perché offrono un layout ottimizzato per questo genere di siti.

A livello di prezzo, il plugin è essenzialmente gratuito e open source.

Shopify

Shopify

Il design per Shopify è un punto importante, dato che vengono offerti ben 20 template gratuitamente più altri a pagamento a partire da circa 175 euro. Sono tutti creati secondo le regole di responsive design per offrire ai visitatori un’esperienza migliore su desktop, tablet e smartphone.

Uno dei grandi svantaggi nell’usare temi gratuiti è che sono molto diffusi e il tuo e-commerce potrebbe avere una grafica identica a un concorrente, privandoti della possibilità di differenziarti, ma sono sempre possibili delle personalizzazioni.

Il prezzo di Shopify parte da 29$ mensili oltre a una commissione sulle vendite, ma con questa soluzione non dovrai gestire l’hosting o occuparti delle classiche responsabilità di gestire un sito WordPress perché lo spazio web, il dominio e il certificato SSL sono tutti già inclusi nel canone mensile.

Magento e Prestashop

magento

In alternativa alle già citate soluzioni più diffuse, esistono anche piattaforme indipendenti come Magento e Prestashop.

Si tratta di veri e propri framework che non usano WordPress e sono stati creati per la gestione di e-commerce, tramite vari plugin e addon aggiuntivi per offrire il maggior numero di funzioni.

Per usare queste soluzioni è richiesta competenza tecnica o comunque un budget di molto superiore alle alternative riportate sopra.

Lo sviluppo di questi siti è iniziato ormai una decina di anni fa, ma sono soluzioni self hosted, ossia dovrai procurarti una grafica ad hoc, gestire l’hosting e configurare tutte le impostazioni secondo le regole di questi framework.

Riassunto finale

In conclusione, abbiamo visto le soluzioni più usate per aprire un negozio e-commerce, ma non esiste una scelta migliore di un’altra perché dipende molto dal budget a disposizione e dal tempo e risorse che si desidera investire in questo progetto imprenditoriale.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)