Miglior Hosting WordPress

Se non hai ancora trovato il miglior hosting per il tuo sito, ti mostro la soluzione migliore per hosting condiviso, VPS e server dedicato con tutte le considerazioni da fare prima di effettuare l’acquisto.

Come scegliere un hosting condiviso

Gli hosting non sono tutti uguali! Esistono molte società che per ottimizzare le spese offrono soluzioni condivise dove caricano 1000 o più siti e account su un unico server.

Evidentemente ci saranno siti che occupano più risorse e altri che ne occupano meno, ma nei momenti di picco tutti ne risentono, magari per colpa del vicino.

Non avendo risorse garantite, un hosting condiviso è sempre a rischio di queste problematiche e dipende molto dalla serietà del provider nel non esagerare con il numero di siti da caricare su un unico server.

Molto probabilmente se acquisti un’offerta da 15€ all’anno non avrai a disposizione un server performante e i tuoi visitatori potrebbero risentirne.

Il migliore hosting condiviso

Tra le offerte sul mercato italiano, dopo averla testata personalmente, la soluzione migliore si chiama SiteGround perché oltre ad avere dischi SSD veloci, offre uno spazio web particolarmente ottimizzato per un blog WordPress, dato che ha già un sistema di caching interno, oltre a backup periodici e un pannello di amministrazione cPanel per rispondere a tutte le esigenze.

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

Insomma, per essere un hosting condiviso, otterrai performance di alto livello rispetto a qualsiasi altro concorrente italiano.

Come scegliere un VPS

Il Virtual Private Server è una soluzione di hosting che a differenza del classico condiviso ti garantisce delle risorse dedicate, in modo da non rischiare che il vicino ti rubi letteralmente la RAM o CPU.

Personalmente ho provato vari VPS, ma il migliore in termini di efficienza e soprattutto qualità prezzo è OVH, perché con circa 6€+iva hai a disposizione 4 Gb di ram dedicata e un disco SSD veloce da 20Gb, oltre a 100Mbit di banda, traffico illimitato e fino a 16 IP failover dedicati.

Come scegliere un server dedicato

Il server dedicato richiede un certo budget e probabilmente ne avrai bisogno per motivi lavorativi e non di hobby.

Oltre a considerare RAM, hard disk e connettività è bene informarsi sul reparto tecnico di intervento in caso di incidente e soprattutto l’affidabilità della rete a cui si appoggia.

Nel mio business dopo aver provato altre società mi sono rivolto e sono ancora su SoYouStart, una divisione di OVH perché offre prezzi molto vantaggiosi e la qualità del servizio è impeccabile.

Guida per scegliere l’hosting perfetto

A prescindere dalle soluzioni proposte sopra, dovresti sempre tenere presente che per scegliere un hosting dovrai valutare le esigenze di risorse che il tuo sito richiede.

Se hai un nuovo blog da lanciare non ha senso partire con un VPS e d’altra parte se hai già un sito da 1000 visite giornaliere non è molto saggio acquistare un hosting condiviso.

Oltre al traffico dovresti considerare anche la banda, il disco fisso o eventuali limiti di traffico mensili soprattutto se consenti di scaricare immagini o video, perché hanno dimensioni pesanti e occupano velocemente le risorse.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)