Guadagnare con Programma Affiliazione Amazon

Guadagnare con Amazon è un metodo usato sia da me sia da molti altri Internet marketer italiani e statunitensi per avere un ottimo reddito mensile.

Quanto si guadagna con Amazon?

amazon guadagni

Per un piccolo sito amatoriale si arriva a 100€ al mese di commissioni senza troppi sforzi, mentre se hai un piccolo network di siti ben fatti potresti arrivare a 2500€ mensili, anche nel solo mercato italiano.

Insomma, se ti impegni puoi vivere solo con la partnership del tuo sito con Amazon.

Per quanto riguarda le percentuali di guadagno, queste variano in base alla categoria merceologica, partendo dal 3% fino al 10% sul prezzo di vendita con continui cambiamenti.

Come guadagnare con Amazon

Per guadagnare con Amazon, i visitatori che mandi sulla pagina di vendita possono acquistare anche altri prodotti e tu riceverai commissioni pubblicitarie per qualsiasi acquisto effettueranno nell’arco di 24 ore da quando li hai mandati sul sito.

Ad esempio, se un ragazzo legge una tua recensione su un gioco e andando su Amazon acquista anche una console, riceverai le commissioni per entrambi i prodotti.

Come si aderisce al programma di affiliazione?

Per prima cosa dovresti avere un sito con un minimo di traffico per poterti proporre al team di Amazon ed essere preso in considerazione. Essere approvati non è difficile, ma devi portare un sito con contenuti originali e ben fatto.

Puoi fare domanda nella pagina di affiliazione Amazon.it. Ricorda che se il tuo sito è in inglese dovrai registrarti ad Amazon.com, se hai un blog francese su Amazon.fr e così via, perché ogni stato ha un programma di affiliazione separato.

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

Dopo aver fatto domanda puoi iniziare la tua avventura nel mondo delle affiliazioni di prodotti fisici.

Seleziona la nicchia di mercato

Come in ogni progetto web è essenziale identificare il giusto settore e più precisamente la nicchia di mercato.

Ad esempio potresti creare un sito che si occupa di recensioni di materassi e scrivere nel dettaglio le schede dei materassi più venduti, mostrando un link alla pagina di vendita di Amazon.

Sarebbe quasi impossibile convincere qualcuno ad acquistare un materasso se hai un blog di web design. Sicuramente è possibile, ma non ci scommetterei nulla.

Usa i link in modo corretto

Personalmente utilizzo sempre l’attributo nofollow quando inserisco un link diretto ad Amazon.it per evitare penalizzazioni o problemi SEO.

Ricorda di non esagerare, perché in ogni pagina non inserirei più di 3 o al massimo 4 link verso la pagina di vendita, altrimenti risulterebbe pericoloso agli occhi degli algoritmi di Google.

Puoi inserire veri e propri bottoni oppure mettere link a frasi o ancora inserire immagini linkate.

L’obiettivo è esclusivamente di portare i tuoi visitatori sulla pagina di vendita in Amazon.it, ma solo dopo averli incuriositi e convinti ad acquistare il determinato prodotto che hai deciso di recensire.

Anche se alcuni suggeriscono di inserire tanti link, personalmente ho sempre evitato questa pratica perché oltre ai problemi SEO che può generare, preferisco informare l’utente su ciò che troverà sulla pagina di vendita, altrimenti lo manderei su Amazon spaesato senza informazioni e probabilmente non acquisterà.

Recensioni vs comparatori prezzi

Esistono due modi per guadagnare con Amazon. Puoi fare un sito di recensioni (consigliato) che necessita di pochissimo traffico per essere profittevole, oppure un sito di comparazione prezzi che necessita di grandi risorse server e molto traffico.

I tassi di conversione all’acquisto nel primo sono enormemente maggiori rispetto al secondo.

Costruisci una mailing list

Cerca di inserire una strategia di acquisizione iscritti tramite una newsletter per informare i tuoi visitatori e inviare loro alcune e-mail promozionali sporadicamente.

Per implementare questa strategia puoi usare un form nella sidebar, oppure un popover o un modulo di iscrizione all’interno degli articoli.

Sfrutta le festività annuali

Sicuramente consigliabile è inviare e-mail promozionali o spingere determinati prodotti all’interno del blog in determinati periodi dell’anno. Ad esempio verso Natale vanno molto gli alberi di Natale, mentre sarebbe poco profittevole promuoverli a Giugno.

Il Black Friday e il Cyber Monday sono due occasioni statunitensi ma ormai usate anche da Amazon per offrire sconti eccezionali e potresti approfittarne promuovendo le pagine degli sconti migliori.

Esistono anche i best sellers ossia i prodotti più venduti che vengono riportati in apposite pagine da promuovere. Vi sono anche le offerte del giorno che offrono sconti veramente alti fino al 75% o più in alcuni casi.

Traccia le performance

Se hai campagne pubblicitarie o determinate pagine dove promuovi determinati prodotti di punta, dovresti usare un tracking ID, ossia un link personalizzato che ti consente di sapere a posteriori quante vendite sono state generate tramite quel link.

In questo modo puoi sapere se e quale specifica pagina ha generato le vendite migliori per ottimizzare la tua strategia di content marketing.

In conclusione abbiamo visto come e perché partecipare al programma di affiliazione di Amazon.it e alcuni consigli pratici per migliorare i tassi di conversione e guadagnare di più.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)