Google Adwords – Guida Definitiva

Come si usa Google AdWords per ottenere traffico? La guida definitiva per imparare a usare Google AdWords e creare campagne efficaci.

Cosa è Google Adwords

Da ormai dieci anni migliaia di aziende utilizzano questa piattaforma di advertising per promuovere i propri prodotti e servizi a un pubblico sempre più interessato ad acquistare su Internet.

Ma quanto costa fare pubblicità su Google?

In parole povere, pagherai una tariffa variabile per mostrare il tuo annuncio pubblicitario nella ricerca di Google o nelle pagine dei siti a lui affiliati che aderiscono al programma Google AdSense.

Come aprire un account su Google AdWords

Avendo un account Google, dovrai andare nella pagina di AdWords e seguire la procedura guidata per effettuare la registrazione al sito.

Dovrai anche inserire i dati di fatturazione e la modalità di pagamento, come carta di credito o bonifico bancario. Spesso sono disponibili anche dei coupon di 75€ per iniziare a provare questo metodo pubblicitario.

Quanto costa e il calcolo del budget

Per fare qualche calcolo, considera che probabilmente farai offerte secondo il modello pay per click, ossia pagherai per ogni clic sul tuo annuncio, a prescindere dal completamento di un’azione o meno.

Se una parola chiave ha un prezzo medio di 0,4€, per avere 10 visitatori sul tuo blog dovrai spendere 4€.

Ovviamente le tariffe non sono così fisse, ma ogni secondo viene effettuata un’asta tra i vari inserzionisti che desiderano comparire per quella determinata parola chiave e non vince chi offre il prezzo più alto, ma secondo un quality score.

Il punteggio di qualità dipende da vari fattori, tra cui la pertinenza dell’annuncio con la parola chiave e con la pagina di destinazione, il tasso di conversione, oltre che con l’offerta monetaria.

Tipologie di campagne AdWords

Attraverso questo sistema hai la possibilità di creare vari tipi di campagne e in particolare esistono 6 scelte.

tipi campagne adwords

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

  • Solo rete di ricerca: annunci sulla classica pagina di ricerca su Google
  • Solo rete Display: annunci su siti affiliati a Google
  • Rete di ricerca con selezione display: annunci su entrambe le soluzioni
  • Shopping: annunci per e-commerce
  • Video: annunci video su Youtube
  • Campagna per app universale: annunci su YouTube, Display e Ricerca per la tua app

Come creare una campagna Google AdWords

Innanzitutto devi avere presente chi è il tuo pubblico e per identificarlo esiste un apposito strumento gratuito chiamato keyword planner tool per consentirti di trovare le parole chiave cercate su Google ogni mese con i rispettivi volumi di ricerca, la concorrenza di inserzionisti e le offerte suggerite.

1. Imposta la campagna

Dopo aver cliccato il menù Campagna > Rete di ricerca, dovrai selezionare le impostazioni della tua nuova campagna, tra cui la possibilità di mostrare annunci oltre che su Google, anche sulla rete di ricerca di altri partner.

Puoi anche scegliere se targettizzare tutta l’Italia, l’estero o solo alcune province o città italiane, grazie alla funzionalità di geolocalizzazione automatica.

Per impostare le offerte per gli annunci dovrai scegliere la strategia di offerta tra automatica o manuale con una serie di opzioni.

Le offerte automatiche vengono effettuate secondo 7 modalità.

offerte adwords

  • Targettizza la posizione della pagina di ricerca
  • CPA target
  • Ritorno sulla spesa pubblicitaria target
  • Quota superamento target
  • Massimizza i clic
  • Massimizza le conversioni
  • CPC ottimizzato

Personalmente preferisco l’offerta manuale secondo un Max CPC a mia scelta in base alla nicchia di mercato.

Dovrai anche definire il budget giornaliero per l’intera campagna.

Infine sono disponibili le estensioni annuncio, ossia dei pulsanti aggiuntivi che consentono di aumentare il CTR (click through rate) dei tuoi annunci migliorando il punteggio di qualità e ottenendo più visitatori.

  • Località: aggiunta di informazioni sull’indirizzo
  • Sitelinks: sono inseriti link alle sezioni del blog
  • Chiamata: mostra un numero di telefono
  • Callout: aggiunge una descrizione extra
  • Snippet strutturati: mostra snippet aggiuntivi

2. Crea un gruppo di annunci

La campagna racchiude i gruppi di annunci, ossia dei contenitori di keyword strettamente correlate tra loro.

gruppo annunci adwords

I gruppi di annunci devono essere iper targettizzati con parole chiave quasi identiche.

Puoi anche specificare un’offerta specifica da applicare solo a un determinato gruppo di annunci e questo valore sovrascriverà quello impostato a livello di campagna.

Le parole chiave dovranno essere inserite una per riga o con separazione tramite virgola. Ricorda di utilizzare i tipi di corrispondenza corretti.

  • corrispondenza esatta: parentesi quadre
  • corrispondenza a frase: virgolette
  • corrispondenza generica: nessuna formattazione

Con il cosiddetto exact match, stai targettizzando solo la parola chiave inserita così come è senza alcuna aggiunta. Ovviamente avrai poco traffico, ma sicuramente molto più specifico e senza sorprese.

Con il phrase match il riferimento si amplia a tutte le possibili aggiunte prima o dopo la keyword inserita. Ad esempio con “tavolo” mostrerai annunci anche per tavolo nero.

Usando il broad match, il pubblico si allarga ancora di più ed entrano in gioco persino i sinonimi.

Considera anche le parole chiave a corrispondenza inversa che ti permettono di risparmiare parecchio denaro se usi corrispondenza a frase o generica, escludendo termini non rilevanti. Ad esempio usando la negative keyword gratis, eviterai di mostrare l’annuncio per tavolo gratis.

3. Crea annunci

L’ultimo passo per la creazione della campagna è la configurazione dell’annuncio di testo tramite la compilazione di alcuni campi.

annunci adwords

Dovrai inserire l’URL finale a cui mandare il traffico e il link che sarà visualizzato all’utente. Sono valori diversi e sarebbe bene includere la parola chiave di riferimento usata nel gruppo di annunci per migliorare il punteggio di qualità.

Questo concetto va applicato anche nel campo Titolo e descrizione, in modo da aumentare la pertinenza e migliorare le performance dell’annuncio.
Ricorda che come per i gruppi, puoi creare diversi annunci per misurare con più facilità i risultati e ottimizzare in seguito.

Monitora i risultati delle campagne Adwords

Per verificare i risultati, puoi usare Google Analytics oppure il pannello dedicato presente nella piattaforma di advertising.

report adwords

Avrai una panoramica di tutti i gruppi di annunci, con i costi complessivi, il costo per clic medio, il CTR, la posizione media, il numero di impressioni e di visitatori.

Per ottimizzare le performance dovrai mettere in pausa gli annunci e le parole chiave che ti fanno spendere troppo e non ti portano traffico o conversioni.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)