Creare Landing Page per WordPress

Vediamo come creare una landing page con WordPress in pochi click. Ecco tutto quello che devi sapere per costruire una landing page efficace.

Cosa è una landing page

Se ancora non sai cosa è una landing page, ti informo che si tratta di una pagina su cui una persona arriva dopo aver cliccato un annuncio pubblicitario, un link o comunque un qualsiasi riferimento al tuo sito.

Lo scopo di queste pagine speciali è di raccogliere indirizzi e-mail o comunque informazioni personali del pubblico per iniziare una relazione tramite lo strumento dell’e-mail marketing.

Ti starai chiedendo perché non mandare i visitatori sulla homepage del sito e la risposta è molto semplice!

Se non l’hai ottimizzata per una determinata azione, il tuo index non avrà un buon tasso di conversione ed è preferibile utilizzare invece una landing page specifica.

Obiettivi di una landing page

Queste pagine sono costruite per fornire all’utente un contenuto di valore in cambio del suo indirizzo e-mail.

  • Ebook
  • Newsletter periodica
  • Report specifico
  • Videocorsi
  • Consulenza gratuita

Caratteristiche di una landing page efficace

Per ottenere ottimi risultati, la pagina va ottimizzata secondo alcune regole pratiche che nel tempo si sono rivelate efficaci in migliaia di campagne di marketing, anche se il consiglio è di testare sempre senza dare mai nulla per scontato o vero in assoluto.

Coerenza del messaggio

Uno dei concetti fondamentali è l’utilizzo di una coerenza tra il messaggio espresso nel link o nell’annuncio pubblicitario rispetto al contenuto della landing page.

L’ideale è usare le medesime parole, ma è comunque importante che l’utente non si senta confuso e sappia con certezza di essere arrivato nel posto giusto.

Ad esempio, l’annuncio “Perdi peso in 30 giorni” dovrebbe portare su una landing page con titolo “Perdi il tuo peso nei prossimi 30 giorni”, ma sarebbe poco coerente il messaggio “Sconti alla Clinica del dott. Rossi”.

Crea il tuo sito in 9 minuti

La nostra guida completa per creare il tuo sito WordPress dalla A alla Z in 9 minuti senza essere un esperto.

➤ Vai alla guida

Nel caso di poca attinenza tra i messaggi, l’utente se ne va dalla pagina e otterrai pochissime conversioni.

Struttura della pagina

Una landing page è costituita da vari elementi strutturali, tutti secondo tecniche di copywriting.

  • Titolo per attirare l’attenzione
  • Sottotitolo per chiarire il titolo
  • Immagine o video di presentazione
  • Benefits: elenco di vantaggi per il lettore
  • Testimonial: elementi di riprova sociale
  • Chiamata all’azione

Dopo aver inserito tutti questi elementi, focalizzati sulla chiamata all’azione che può essere inserita diverse volte nella pagina per massimizzare le probabilità di conversione.

Se raccogli e-mail tramite un optin form, ricorda di prestare attenzione alla pagina di ringraziamento o thank you page, magari offrendo un upsell, ricordando all’utente di verificare l’indirizzo e-mail o comunque mostrandogli un altro messaggio per non lasciarlo andare via.

Tools per la creazione landing page su WordPress

Esistono vari plugin creati apposta per WordPress che consentono la creazione facile di landing page, anche se hai già un blog con una grafica diversa.

Con questi strumenti, tramite drag & drop potrai creare pagine dall’aspetto che più ti piace e seguire la procedura guidata riportata nella loro documentazione.

OptimizePress

Su WordPress uno dei plugin più usati per questo scopo è sicuramente OptimizePress perché offre template e grafiche già pronte da personalizzare attraverso un paio di click con il mouse.

Questo software è così completo che ti permette anche di creare una vera e propria membership e gestire un intero blog con la medesima grafica usata per la landing page.

Il prezzo è di circa 100$ una tantum.

LeadPages

Più moderno e con nuove funzionalità, LeadPages permette di creare landing page al costo di 25$ mensili.

Oltre ai vari temi già pronti, offre anche popup e altri nuovi strumenti di lead generation.

Esempi di landing page

Il primo esempio che riporto è il club di WPefficace che mostra una pagina dove si informa su come, quando e perché entrare nel club, chiedendo un indirizzo e-mail al visitatore.

Da notare la grande dimensione dei bottoni e l’organizzazione semplice dei benefits per veicolare immediatamente il succo del discorso al visitatore e convincerlo a procedere.

Sempre importante è utilizzare una CTA o chiamata all’azione personalizzata, magari inserendo la parola gratis per tranquillizzare il pubblico.

landing page demo

Un altro esempio è GetResponse, il noto servizio di e-mail marketing che ha una landing page particolarmente moderna, dove si invita all’iscrizione tramite una barra alta e scorrendo la pagina ci sono i benefit, immagini e altri dettagli utili per supportare il messaggio iniziale.

getresponse landing

Split test

Uno dei modi più usati per migliorare le performance di una landing page è l’utilizzo dei cosiddetti split test A/B o Multivariate.

Usando Google Experiments o altri tool è possibile mostrare ai visitatori due versioni diverse della pagina e tracciare quale delle due mediamente riesce a procurare più iscritti.

Nella pratica sarà mostrata una pagina al 50% del traffico e l’altra al rimanente 50%.

Quando ci sarà una certa confidenza sulla veridicità dell’esito, si potrà tenere solo la versione vincente.

Perché non condividi questo articolo? Grazie!

The following two tabs change content below.

Federico Magni

Ciao, sono Federico Magni e mi occupo di WordPress dal 2007. Vorrei offrirti risorse gratuite e consigli pratici per rendere più efficace il tuo sito e ottenere i risultati che ti meriti in termini di visite, vendite e iscritti.

Altri articoli di Federico Magni (vedi tutti)